Il campanile di Curon

lago di resia campanile
Tempo di lettura: 0 Minuto

Il campanile di Curon, nel lago di Resia, sembra uscire da una fiaba immerso com’è nell’acqua e nel paesaggio della Val Venosta, di cui è considerato il simbolo. La chiesetta risale al XIV secolo. È divenuto un’attrazione e oggi è posto sotto tutela storico-artistica; ma la sua storia recente non è proprio romantica come l’immagine lascerebbe presupporre: dopo la seconda guerra mondiale si decise di completare una diga per la produzione di energia idroelettrica e così nel 1950 alcuni villaggi vennero sommersi dall’acqua e gli abitanti, circa 150 famiglie, costretti ad abbandonare le loro case. C’è chi sostiene di sentire, in alcune giornate, un suono di campane provenire dal fondo del lago.