Il Museo della Mente e la Biblioteca Alberto Cencelli

Santa Maria della Pietà - Street Art
Tempo di lettura: 3 Minuti

Il Museo Laboratorio della Mente della ASL Roma-1 è un museo di narrazione che ha l’obiettivo di documentare la storia dell’istituzione manicomiale e di elaborare una costante riflessione sul paradigma salute/malattia, sull’alterità, l’inclusione sociale, sulla politica delle cure e delle culture, sul coinvolgimento della comunità.
Aperto nel  2000, inserito nell’Organizzazione Museale Regionale del Lazio, nel 2008 ha costruito un nuovo percorso espositivo in  collaborazione con Studio Azzurro. Il  percorso di visita si sviluppa nel  VI padiglione dell’ex manicomio di Roma di Santa Maria della Pietà in un allestimento immersivo e multimediale che coinvolge il visitatore, in una continua oscillazione tra elementi reali e virtuali, stimolando la partecipazione attiva del pubblico.

Museo della Mente Roma

L’ex ospedale psichiatrico Santa Maria della Pietà a Roma, oggi ospita il Museo della Storia della Salute Mentale – fotografia di Sergio d’Afflitto

Il Museo si configura come un sistema MAB (in cui operano, accanto ai professionisti della salute, quelli degli archivi, delle biblioteche, dei musei) integrato con modalità innovative al patrimonio della Biblioteca Scientifica “Alberto Cencelli” e dell’Archivio Storico (documentale, audiovisivo e delle fonti orali) dell’ex Ospedale Psichiatrico Santa Maria della Pietà, assieme alla collezione scientifica, ai dispositivi medici, ai manufatti storici dell’ex manicomio e alla raccolta di arte irregolare.
Il Museo è diretto dalla UOSD Laboratorio Museo della Mente – Dipartimento di salute mentale Asl Roma-1, socio istituzionale di ICOM Italia e ha ricevuto il “Premio ICOM ITALIA Museo dell’Anno 2010” nella sezione rapporti con il pubblico.


Al suo interno la Biblioteca Scientifica Alberto Cencelli è costituita da oltre 9.500 volumi suddivisi in un fondo antico che contiene testi dal XVI al XVIII secolo e in una parte moderna, situata in una grande sala di lettura, contenente volumi dal 1800 al 1993.
A questo ricco patrimonio documentale e librario si sono aggiunti fino ad oggi molti altri testi (donazioni private) e una cospicua raccolta di riviste.

Biblioteca Alberto Cencelli

La Biblioteca che già possedeva una catalogazione cartacea (La Biblioteca Cencelli del Santa Maria della Pietà in Roma Catalogo del fondo antico sec. XVI-XVIII, ICCU Biblioteche Italiane e per le Informazioni Bibliografiche, A.Vecchiarelli-L.Baldacchini, Roma 1988; 1800-1950 Un Catalogo per la pazzia La Biblioteca Cencelli del Santa Maria della Pietà, Vecchiarelli Editore, Roma 1992) è stata inserita, con il contributo dell’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio, nel Sistema Bibliotecario Nazionale.
All’interno della Biblioteca Cencelli è stata istituita la Collezione delle Riviste degli Utenti dei Servizi di Salute Mentale.

PORTATORI DI STORIE. DA VICINO NESSUNO È NORMALE
L’installazione collocata nella Biblioteca Cencelli in forma di anteprima è un’opera inedita di Studio Azzurro che raccoglie testimonianze di operatori, pazienti e familiari sull’esperienza della malattia mentale e sulle diverse modalità di intervento e di approccio alla tematica della cura che il Museo sta progettando per il proseguimento del suo percorso narrativo.

 


Il Parco di Santa Maria della Pietà, ha ospitato fino al 1999 il manicomio provinciale di Santa Maria della Pietà, inaugurato nella sede di Monte Mario nel 1914. Progettato dall’Arch. Francesco Azzurri come “manicomio villaggio” occupava una superficie di 150 ettari con 43 edifici di cui 29 padiglioni dedicati alla degenza. Al suo interno un patrimonio importante dal punto di vista botanico e naturalistico, con cedri, cipressi, pini, eucalipti, lecci, querce, tigli, ma anche specie più insolite o rare nel panorama floristico romano, come la sequoia, la palma azzurra, la canfora o la quercia rossa: e poi viali, piazze, fontane.

Parco Santa maria della Pietà


Il Museo Laboratorio della Mente è situato nel Padiglione 6, Piazza S. Maria della Pietà n. 5 – Roma

Emilio Tripodi