Calzaturifici di Riviera del Brenta: una storia di stile e tradizione

calzature brenta
Tempo di lettura: 4 Minuti

Sono numerosi i distretti calzaturieri in Italia. Uno dei più importanti si colloca tra le provincie di Venezia e Padova: il Distretto della Calzatura di Riviera del Brenta, un gruppo di oltre 137 calzaturifici attivi, ai quali si aggiungono 414 aziende di accessoristi, modellisti e commerciali.

distretto calzature brenta

Riviera del Brenta: scarpe di alta qualità dall’Ottocento

La Riviera del Brenta rappresenta una delle realtà produttive più significative della Regione Veneto, un’area situata tra le province di Venezia e Padova che comprende i Comuni di Strà, Fiesso d’Artico, Fossò, Vigonovo, Vigonza, Noventa Padovana e Saonara. Per garantire una crescita continua al settore, nel 2017 è stato firmato il Piano Operativo del Distretto con il quale le aziende si sono ripromesse di migliorare i propri servizi attraverso la ricerca e la sperimentazione di metodologie e tecnologie innovative; riqualificare i processi di progettazione, di produzione e logistici.

made in italy calzature brenta

Le imprese del distretto hanno inoltre avviato una collaborazione con il Politecnico Calzaturiero, importante centro di ricerca e di sviluppo del settore, per rafforzare il presidio nella regione Veneto attraverso l’innovazione dei materiali e l’automazione dei processi interni. L’obiettivo è quello di consolidare le aziende già esistenti e creare le condizioni per l’istituzione di nuove imprese.

Le prime tracce della produzione di scarpe nella Riviera del Brenta risalgono al 1898, quando l’imprenditore Giovanni Luigi Voltan fonda la prima grande fabbrica di scarpe del territorio, la prima industria calzaturiera meccanizzata, precisamente a Strà, in provincia di Venezia. Venticinque anni dopo, nello stesso posto, nacque la “Scuola di Disegno per Arti e Mestieri” che provvederà alla formazione di designer, modellisti e tecnici della calzatura. Già molto prima, tra il Duecento e il Trecento, però, i nobili della Serenissima avevano l’abitudine di trasferirsi in estate nelle loro ville disseminate in riva al fiume Brenta, portandosi dietro la servitù indispensabile, compresi i “calegheri”, i calzolai e i ciabattini, che, a Venezia, avevano fondato la loro confraternita nel 1268. Negli anni la tradizione artigianale è quindi diventata produzione industriale di eccellenza, che fornisce i più importanti marchi internazionali.

distretto calzature brenta

A Strà, presso Villa Foscarini, esiste anche il Museo della Calzatura dedicato al percorso imprenditoriale della famiglia Rossi e all’evoluzione del costume e della moda nella seconda metà del Novecento. Al Museo Correr, invece, è presente una collezione permanente con calzature appartenute, tra gli altri, alla principessa Sissi, e prodotte qui, sulla Riviera del Brenta.

Calzaturifici storici della Riviera del Brenta

Fratelli Rossi a Vigonza. Tutto comincia nel 1942 tra Padova e la laguna di Venezia, dove Narciso Rossi decise di avviare un piccolo laboratorio artigianale di scarpe da donna, evoluto nel 1947 nella Rossimoda. Grazie all’incredibile talento, i fratelli Rossi hanno ottenuto le licenze per produrre calzature di lusso per le più note firme del panorama internazionale dell’alta moda: da Charles Jourdan a Christian Dior e Yves St Laurent (1963), da Givenchy (1973) a Ungaro (1979), da Calvin Klein a Fendi (1991).

Corte della Pella a Fiesso. Il calzaturificio Ballin Franco produce calzature di eccellente livello qualitativo, sia per uomo che per donna. L’ufficio stile si dedica continuamente alle necessità dei clienti più esigenti ed esporta i suoi prodotti in tutto il mondo.

Voltan a Strà. Voltan 1898 è lo storico marchio del Calzaturificio Voltan, dalla grande tradizione artigianale e con un’esperienza maturata in oltre 100 anni di attività. Le calzature sono disegnate e realizzate dalle sapienti mani degli artigiani con meticolosa attenzione e amorevole cura dei dettagli. Quelli che vengono messi in commercio sono modelli inconfondibili, ricercati e rari.

Tacchificio Riviera a Vigonovo. Siamo nel 1945 e Giovanni Boldrin insieme al figlio Valentino crea il Tacchificio Riviera. Negli anni ‘60 Valentino raccoglie la sfida del progresso e decide di introdurre la lavorazione delle materie plastiche, ampliando la produzione in azienda. Nel 1970 il testimone passa al figlio Fabio; negli anni ‘80 è alla guida di un team di oltre 50 dipendenti. Nel 2010 Fabio Boldrin inaugura una nuova sede con le più avanzate tecnologie in grado di unire l’artigianalità all’avanguardia.

riviera del brenta scarpe

Le calzature della Riviera del Brenta sono un perfetto connubio di stile e tradizione: dal disegno alla realizzazione, dalla punta al tacco, tutte le fasi delle realizzazione sono curate nei minimi dettagli per la creazione di calzature Made in Italy che fanno la differenza. Qui, sulla riva del fiume, nascono le scarpe che calcano le passerelle di tutto il mondo.

distretto calzaturiero del brenta

 

Vuoi conoscere tutte le storie, i prodotti e le novità del Made In Italy? Scopri IEX-Italian’s Excellence http://www.italiansexcellence.it