Vai al contenuto

Angela Filippini è l’artista di luglio del progetto “Avamposto”

L’originale progetto artistico”Avamposto”, messo in campo dall’Associazione Amici dei musei di Riccione e Valconca, con l’esposizione del mese di luglio ha superato abbondantemente la metà del suo percorso. Si tratta di un’iniziativa culturale consistente nella partecipazione di artisti che, alternandosi mese dopo mese, espongono una loro opera nella vetrina della Farmacia dell’Amarissimo di Riccione, fondata un secolo fa. Il programma si concluderà a Natale 2023, con una grande festa pomeridiana alla quale parteciperanno gli autori con le dodici opere presentate nel corso dell’anno. “Avamposto” è nato da un’idea di Angela Filippini con lo scopo di offrire un incontro quasi casuale con l’arte, nel corso di una passeggiata o semplicemente percorrendo uno spazio aperto e accessibile. Ed è proprio Angela Filippini la protagonista dell’esposizione in corso in questo mese di luglio.

Foto storica della Farmacia dell’Amarissimo a Riccione

Il progetto prevede la presenza di artisti rappresentanti i diversi linguaggi artistici – pittura, scultura e fotografia – per offrire, ciascuno, la propria idea di contemporaneità. Angela Filippini presenta Il cantico dell’onda. L’arte è sabbia di mare, come immensa distesa in moltitudine e sottile granello solitario, cui è dato penetrare ogni più piccolo spazio: è il perpetuo movimento in una clessidra a segnare un tempo infinito.

L’opera di Angela Filippini: “Il cantico dell’onda”, 2022, tela destrutturata a pigmenti, 114x100x4 cm

Angela Filippini nasce a Pesaro, ha operato per più di vent’anni nel settore moda, nelle aree di ricerca,  progettazione, stile e realizzazione di collezioni per innumerevoli brand tra cui Prada, Blumarine, Moschino. L’esperienza maturata in questo ambito, cominciata col disegno delle stampe, l’ha portata ad approfondire da autodidatta le potenzialità artistiche del tessuto che usa sapientemente come strumento duttile alla sua creatività. Seguendo un percorso concettuale, ha elaborato una sua tecnica di destrutturazione, sfilatura e ricomposizione della tela. Attualmente collabora con alcune gallerie in Italia e all’estero. Vive e lavora a Riccione.

L’artista Angela Filippini