Il design e l’architettura di Vera Fraboni

Vera Fraboni architettura rustico
Tempo di lettura: 4 Minuti

Quando l’arte ha il vantaggio di trasmettere la libertà di esprimere e di esprimersi

Un processo di transizione verso la verità assoluta alla ricerca della propria identità. Un uso del colore come linguaggio per esprimere la propria essenza, un linguaggio libero e assoluto che dà forma e sostanza ad ogni oggetto creato e a ciascuna soluzione creativa. Un vero e proprio bisogno quotidiano di emozionarsi per emozionare e per esprimere attraverso oggetti o soluzioni d’arredo e nell’architettura una dichiarata indole di stampo razionalista, proveniente da una formazione internazionale ma calata nella cultura italiana emergente. Quarant’anni di carriera per continuare ad esprimersi in forme ed oggetti sempre attuali che viaggiano lungo un filo conduttore: l’autenticità. Vi presentiamo il design di Vera Fraboni, architetto a Senigallia.

Collezione OR & DESIGN. Domenica 30 giugno 1996, nella suggestiva cornice di Piazza Garibaldi a Senigallia, nello spazio “Contemporaneo”, Fraboni inaugura la mostra della Collezione OR illuminazione: Alom, Ariel, Laila, Mazal, Shani, Shavit, Tamar, concepite in sei anni di lavoro per MITO di Ferdinando Ingenito, industria di illuminazione. La mostra è stata essa stessa, e a tutti gli effetti, un’opera che presentava i caratteri della sua visione cosmopolita del design e dell’architettura, espressi anche dall’omogeneità dei caratteri espositivi e dal coinvolgimento di tutto lo spazio disponibile. La Collezione è piena espressione di una nuova razionalità: eleganza e rigore. Nel lavoro l’arte è la forma della sintesi di culture anche non italiane, che si manifestano attraverso “segni” distribuiti e recepiti nel mondo.

     

Il raggiungimento della bellezza, non collocabile nel tempo, è una sorta di premio a dimostrazione di un corretto uso delle risorse umane e tecnologiche. È la bellezza del ben fatto. Ed è proprio la bellezza del ben fatto, unitamente alla formazione culturale internazionale di Vera Fraboni, che muove ancora oggi il suo pensiero e la sua matita!

Collezione Opera. I sette vasi in porcellana fine bianca e anello in oro zecchino compongono la Collezione denominata OPERA, poiché portano i nomi femminili di personaggi lirici! Il design ideato da Vera si ispira a forme classiche che, attraverso il personale arricchimento culturale, vengono poi rielaborate e personalizzate. Ad esempio, nel caso specifico dei vasi, lo spirito è la trasformazione di un cilindro in rotazione, in movimento; mentre l’anello – stringendo i vasi – genera la forma tridimensionale. Sono stati realizzati durante il primo lockdown sulla base di bozzetti che risalgono a trenta anni prima.

RUSTICO nel Montefeltro: design, arte pittorica e antiquariato. “Un conforto visivo e sensoriale. Mix di linguaggi, materiali e colori, nato dal suggerimento di arredi tramandati ed opere esistenti. Essi rivivono e dialogano, con elegante leggerezza, in un rustico storico ristrutturato con spirito ironico e, allo stesso tempo, conservativo. Nessuna modifica della morfologia degli spazi, ma ridefinizione della loro destinazione d’uso utilizzando materiali ecologici ed omogenei come filo conduttore tra il piano terra ed il primo piano!”

Essere autentici oggi richiede sempre più coraggio e sacrificio ma regala il vero senso di quella libertà che ciascuno di noi ricerca come unico obiettivo di vita.

      

   

Barbara Rotundo