Vai al contenuto

Asturie, lo sbalorditivo spettacolo della natura

Attraversata dal noto Cammino di Santiago, il Principato delle Asturie è una verde terra nel nord della Spagna, lunga circa quattrocento chilometri, ricca di scogliere, spiagge incontaminate, borghi marinari e laghi. Un luogo ancora lontano dal turismo di massa, da godere in tranquillità e da visitare assaporando la natura e i suoi villaggi marinari perfettamente integrati nel paesaggio naturale. Il clima è prettamente continentale, le piogge sono abbondanti ma le estati sono piacevoli e fresche.

Pensate che in questa zona sono vissuti i dinosauri: sono ancora visibili le tracce delle loro impronte che hanno lasciato per circa sessanta chilometri lungo la cosiddetta Costa dei Dinosauri, uno dei più importanti giacimenti giurassici d’Europa. Una serie di impronte di (icniti) sono visibili sulla scogliera di Tereñes, nella stupenda cittadina balneare di Ribadesella.

Le Asturie, con le loro distese infinite di sabbia, le falesie alte a picco sul mare, grotte e cunicoli scavati dal mare che si ergono improvvisamente con il sopraggiungere della bassa marea, sono un’attrazione per fotografi paesaggistici di tutto il mondo in cerca di nuovi orizzonti da fotografare. A differenza di tante altre località di mare gli asturiani hanno saputo preservare il paesaggio, limitando al massimo l’edilizia: non esistono alberghi di lusso, grossi edifici residenziali e nemmeno piscine turistiche a ridosso del mare: fortunatamente il turismo di massa è ancora lontano.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Copia Singola

Acquista una copia di «Globus».

Annuale Digitale

Abbonamento digitale di «Globus».

Cartaceo + Digitale

Abbonamento annuale di «Globus».

Sei già abbonato? ACCEDI

Testo e fotografie di Luana Jennifer Scalvensi – fotografa

luanajenniferscalvensi.it